Casa Loft
Mar
19
Casa Loft di il legno arredamenti / con 0 commenti
Dati del Progetto:
LocationIdentificazioneCommittenteProgettistiSuperficie InternaImpresa EdileEbanisteriaOpere in FerroServizio Fotografico
In pianta è un rettangolo. Lungo il lato d’ingresso è stata creata un’ampia corsia attrezzata con armadi, guardaroba e cucina passante, chiusa alle due estremità dal bagno e dalla lavanderia.

La corsia attrezzata, è la spina dorsale dell’appartamento, dove si concentrano i servizi e funge da disimpegno mettendo in comunicazione il living, le tre camere da letto e il bagno ricavati sul lato opposto.

Non una ma tre scale collegano le stanze si sotto con il soppalco, così ripartito: le due porzioni in corrispondenza delle camere dei ragazzi per la zona studio, sopra la camera matrimoniale un guardaroba, il resto adibito a sala lettura con libreria. Il tutto realizzato a oltre 100 km di distanza in soli due mesi, montato in 7 giorni di lavoro di 3 persone, grazi e a una cura maniacale dei dettagli e un’attenzione particolare alle problematiche del caso.

La corsia attrezzata con armadi e cucina, sono realizzati con casse in listellare di Legno Teak, verniciato trasparente “Natur”; le ante e gli schienali dei vani a giorno, invece, in formica di tre colori ben integrati tra loro. Le maniglie sono in lamiera verniciata nera come la zoccolatura; interessante la soluzione ideata nella zona living, dove un piano reclinabile, copre i fuochi e il lavello, creando un prolungamento del piano colazione.
Oltre all’arredo della corsia, abbiamo realizzato in corrispondenza delle parti più basse dei soffitti, degli armadi su misura per le camere da letto. Questi ultimi sono stati realizzati seguendo l’inclinazione del tetto, con casse interne in nobilato noce nazionale 3d idrofugo e ante laccate opaco con maniglie ricavate nell’anta in medite, cerniere per ante battenti e guide cassetti soft in chiusura.

I gradini delle scale sono in legno di Rovere Texwood verniciato trasparente opaco. Le porte, anch’esse su misura sono laccate; la maniglia è stata ricavata nello spessore dell’anta, sono state utilizzate delle cerniere a scompara e serratura a rullino.

Inoltre non prevedono il traverso di testa orizzontale, il telaio a filo delle pareti si distacca per un centimetro da essa con una fuga, lasciando intravedere il legno teak. Belle esteticamente, ma mai banali nella realizzazione, quando ci si confronta con le fisiologiche imperfezioni delle opere murarie.

La parte del soppalco con taglio inclinato e fisso laterale, senza traverso, chiude gli ambienti in modo anonimo e singolare grazie alla maniglia con taglio verticale per tutta l’anta e sempre a filo con la muratura.

La scrivania funge da ringhiera, con cassa in listellare di legno Teak e anta apribile in formica nera in pieno stile Retrò.

0 Commenti

Lascia un commento

Anti-spam test:
+=